Maledetto Sanmartino

Giovedì 11 novembre alle ore 17,15 nella Sala Bonfatti della CGIL di Cremona in Via Mantova, 25 verrà presentato il nuovo libro di Enrico Fogliazza Maledetto Sanmartino, rendiconto “a cuore aperto” sulla Liberazione, il dopoguerra, le lotte nelle campagne e per i diritti a Cremona e nella pianura padana irrigua. Il libro, di 334 pagine, 230 di testo, con 57 fotografie e 19 documenti allegati di cui alcuni assolutamente inediti, è pubblicato per i tipi di Edieffe editore a cura di Deo Fogliazza. L’incontro, a cui saranno presenti insieme all’autore Renato A. Rozzi, Gian Carlo Corada, Mimmo Palmieri e Rodolfo Bona, prenderà avvio dopo una breve narrazione in forma teatrale sull’importanza della Memoria, attingendo all’esperienza di Kiro nel periodo di guerra partigiana in valle di Susa, presentata da Gian Luca Foglia “Fogliazza”. Il volume sarà disponibile nelle migliori librerie di Cremona e provincia a partire dal 12 novembre 2010.

Annunci

Unicredit: Accordo sugli Esuberi – Il Comunicato

La firma, da parte delle OO.SS. del primo tavolo, nella mattinata del 18 ottobre, del Protocollo relativo al Piano di Riorganizzazione denominato ONE4C, rappresenta un risultato di grande rilevanza per il Gruppo UniCredit e per l’intero settore. Il contesto nel quale l’intesa si colloca è caratterizzato dal persistere di una crisi economica che ha già iniziato a produrre i suoi effetti negativi sui bilanci delle banche. Nello specifico, il Gruppo UniCredit, pur avendo rafforzato la propria base patrimoniale, ha registrato negli ultimi tre anni un progressivo deterioramento del posizionamento competitivo sul mercato italiano e negli ultimi due anni un calo di redditività del 75%. Questo trend negativo ha purtroppo trovato conferma nei risultati del primo semestre del 2010.

Vai al Comunicato

Equitalia: Incontro con l’Azienda

Le Segreterie Nazionali hanno incontrato Equitalia per affrontare il tema della mobilità territoriale, alla luce della cessazione del blocco fissato fino al 31 dicembre p.v. dall’apposita previsione legislativa. Nel verificare ancora una volta l’impossibilità di discutere compiutamente, in assenza di una formale comunicazione (prevista per il 3 novembre) relativa al costituendo scenario societario, le parti si stanno orientando verso una proroga delle attuali previsioni, da definirsi mediante accordo sindacale.

Vai al Comunicato

Unicredit: Avvio della Nuova Banca – Evento Day One

L’azienda ci ha comunicato che, in relazione all’attività preparatoria all’avvio della nuova banca, nelle giornate di Domenica 31 ottobre e Martedì 2 novembre p.v. sono previste una serie di attività che interessano tutte le strutture di rete delle tre divisioni ed una selezione di strutture centrali che sono in corso di definizione. In particolare nella giornata di domenica 31 ottobre, a partire dalle ore 15,30 e per la durata indicativa di 2 ore, si svolgerà una sessione di test delle procedure a nuovo.

Vai al Comunicato

22 Mesi in Attesa del CCNL

I dipendenti delle agenzie d’assicurazione rappresentano la maggioranza dei lavoratori nel settore assicurativo, ma non sono dipendenti delle Compagnie e non possono godere del contratto e delle tutele delle direzioni. La vendita del prodotto assicurativo è data in appalto, quasi esclusivamente, agli Agenti d’assicurazione, liberi professionisti che hanno alle proprie dipendenze del personale che quasi mai gode delle tutele contro i licenziamenti illegittimi, non gode mai dei diritti sindacali normalmente esistenti negli altri settori merceologici e le cui retribuzioni medie nette sono di circa € 800 mensili.

 Vai al Comunicato

1° Giornata Provinciale della Sicurezza sul Lavoro

La sicurezza sul lavoro protegge il tuo mondo.

Giovedì 28 ottobre 2010 – ore 14:30
Palazzo Cittanova
Cremona

Non è solo uno slogan coniato da Confindustria e dai Sindacati ma deve diventare una regola di vita aziendale. La tutela della salute delle persone è indice di civiltà di un paese e la sicurezza sul lavoro è un obiettivo prezioso prima ancora che un obbligo di legge. La sfida per azzerare gli infortuni sul lavoro deve vedere tutte le forze sociali impegnate in campo per garantire interventi e sostegni adeguati. Da queste premesse nasce la volontà dell’Associazione Industriali di Cremona, da CGIL-CISL-UIL di dar vita alla Giornata Provinciale della Sicurezza, appuntamenti annuali rivolti alla diffusione, in tutti gli ambiti, della cultura della prevenzione. Occorre puntare sul principio etico della responsabilità individuale raggiungendo la consapevolezza del fatto che la tutela della sicurezza ,della propria persona e di quella altrui, è un diritto ma prima ancora un dovere sociale. Formazione, responsabilizzazione e cultura del lavoro sono i valori che dobbiamo trasmettere in particolare alle giovani generazioni e che ci prefiggiamo di sottolineare con i nostri incontri. La giornata provinciale del lavoro sarà un momento topico per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla sicurezza ma anche per approfondire con esperti del settore nuovi ambiti di intervento.

Unicredit: Accordo sugli Esuberi – Un Primo Commento

‘’Importante e positivo” per Agostino Megale, segretario generale della Fisac-Cgil,  l’accordo raggiunto in Unicredit questa mattina, al termine di “un negoziato difficile e complesso” iniziato il 4 agosto e conclusosi oggi dopo 5 giorni di trattativa ininterrotta, “in una situazione in cui la crisi economia generale e le difficoltà del gruppo, a partire dal cambio dell’amministratore delegato, hanno pesato per tutta la trattativa”. Un risultato importante e positivo “in quanto raggiunto unitariamente a dimostrazione che la tenuta di tutto il sindacato su obiettivi chiari può ottenere un buon risultato. Il numero degli esuberi è stato ridotto da 4.700 a 3.000 nel prossimo triennio: saranno coinvolti in via prioritaria, i lavoratori che maturano nel triennio il diritto alla pensione, che potranno accedere volontariamente e con incentivi. Ma  sono previsti anche importanti e positivi risultati per i giovani. L’accordo definisce 2.100 tra stabilizzazioni e nuovi assunzioni di giovani all’insegna della stabilità del lavoro, del pieno rispetto del contratto nazionale e con il diritto da subito alla previdenza integrativa prevista dagli accordi aziendali e di gruppo”. L’accordo inoltre, “assumendo come prospettiva il lavoro stabile e tutelato per le nuove generazioni,  riafferma principi quali solidarietà, uguaglianza, superamento della precarietà, avendo costruito concretamente nel negoziato un vero e proprio piano giovani all’insegna dei diritti e tutele per le nuove generazioni. Nessuna deroga al contratto nazionale rende evidente che l’intesa raggiunta può lanciare un messaggio forte e positivo a tutto il sindacato, a dimostrazione che più si è uniti, più si è capaci di meglio tutelare il mondo del lavoro. L’Italia del lavoro – conclude Megale – è fatta di tanti accordi unitari, non prevalgono le intese separate, ma si possono e si debbono costruire  condizioni  capaci di offrire una prospettiva più avanzata al mondo del lavoro e alle nuove generazioni”.

Vai ai Dettagli dell’Accordo